La Tana della Gioia a.p.s

In casa o in giardino c’è differenza?

 

In casa o in giardino 

C’è differenza?
7sett 2014 2

Vedo tante persone meravigliose che stanno cambiando e sono cambiate, e tante altre persone meravigliose che ancora hanno bisogno di fare un passo in avanti verso la scoperta del mondo emozionale e meraviglioso degli animali. Perché è questo il problema di fondo. Non volerli vedere al nostro pari. Una volta che ci rendiamo conto delle loro emozioni e dei loro bisogni le risposte vengono in automatico.

Fermatevi un attimo a riflettere. A cosa pensate quando pronunciate la parola cane? (o un qualsiasi altro animale).

Ci arroghiamo il diritto di sapere tutto e di saper gestire tutto. Ma sapete, noi non siamo altro che una piccola parte dell’universo. Noi e tutto il pianeta.

Pensate solo un momento perché mai un cane, appartenente a una specie che ha deciso di vivere con noi fin dalla notte dei tempi dovrebbe essere felice di stare in giardino (o peggio legato), da solo, tutto il giorno per poi ricevere quell’oretta (quando va bene) di attenzioni. Il cane, un animale, che se potesse scegliere deciderebbe di stare con il suo branco/famiglia (e quindi in questo caso con voi) per il 100% del suo tempo.

Anche stare al nostro fianco a dormire mentre noi lavoriamo al computer fa parte dei momenti importanti da trascorrere insieme.

Se poi, a questi momenti ci aggiungiamo coccole, passeggiate e tante meravigliose attività varie da svolgere insieme divertendosi e collaborando, con buona probabilità avrete un cane felice.

 

Nel momento in cui ci rendiamo conto del complesso mondo emozionale degli animali e delle situazioni in cui molti di loro si trovano: soffriamo. Non possiamo fare diversamente siamo essere umani in grado di provare altrettante emozioni. Per questo motivo, molti di noi scelgono di non vedere, sentire e sapere.

Perché mangiare la carne è più facile, perché tenere il cane in giardino e fingere che così stia bene è più facile.

Ora pensate per un attimo di cambiare le cose e prendere delle decisioni a favore degli animali…all’inizio può non essere facile, e cambiare le proprie abitudini e le abitudini di una famiglia che ad esempio pensa che il cane è un cane deve stare in giardino può essere complicato. Ma una volta intrapreso il cambiamento non potrete che essere felici e il vostro cane o qualunque altro animale vi ringrazierà!

Ed è una grande gioia parlare con alcune persone e scoprire quanto il mondo sta cambiando in meglio, quante persone scelgono di fare un passo in avanti, un piccolo sacrificio iniziale per una grande gioia futura.

Creare armonia nel mondo. Ognuno parte da dove crede  sia meglio partire. Siamo davvero tutti collegati, l’umanità non potrà essere felice se non imparerà a rispettare le altre forme viventi.

E tornando ai nostri cani…richiede ovviamente più impegno portarli fuori ogni giorno, coccolarli e inventarsi nuove attività ma ciò che avremo in cambio vale molto di più di un piccolo sacrificio quotidiano.

 

Perciò tornando alla domanda: meglio in giardino o in casa?

 

Riflettiamoci un po’…

 

 

 

1 Comment

  1. anita

    I CANI ??? non solo animali….ma componenti della mia famiglia e cosi’ ho risposto alla 1 domanda!!! giardino? makkeeee’….loro preferiscono il mio divano e il mio letto ,,,,il giardino e’ utilissimo intendiamoci!!! tenerli separati in un box sarebbe come tenere mia figlia relegata in cantina!!! + siamo in casa e + casino c’e ma e’ + divertente cosi ‘!!! ciao

    Reply

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *